Vaccini: ATS Brescia risponde

Si rende necessario fare chiarezza – anche in ragione delle notizie apparse sulla stampa locale in questi giorni – rispetto al ruolo di ATS Brescia in materia di prevenzione vaccinale dei bambini in età compresa tra gli 0 e i 6 anni.
ATS Brescia non ha alcuna competenza riguardo alla ammissione o eventuale non ammissione alla frequenza da parte dei bambini non in regola con le vaccinazioni obbligatorie.

Infatti la vigente normativa nazionale mette in capo al Dirigente Scolastico o al Responsabile dei Servizi Educativi dell’Infanzia la verifica dell’avvenuta presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle
vaccinazioni obbligatorie (entro il 10 marzo 2019).

Questa Agenzia resta come sempre disponibile a fornire ogni supporto tecnico in tema vaccinale e mantiene, per norma di legge, la competenza sulla verifica degli elenchi degli iscritti inviati dalle scuole entro il 10 marzo di ogni anno, restituendoli entro il 10 giugno con l’indicazione dei minori non in regola con gli obblighi vaccinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.