Cupla Brescia, cambio al timone

Nella giornata di venerdì 22 febbraio,  si è riunito nella sede della Federazione Provinciale Coldiretti Brescia il CUPLA, acronimo di Comitato Unitario dei Pensionati del Lavoro Autonomo.

 

Per il prossimo biennio, infatti, sarà proprio  Coldiretti Brescia ad avere “le redini” di tale comitato a livello provinciale: è infatti fresco di nomina Guerino Toninelli, 78enne Bresciano,  cui spetterà  curarne il coordinamento insieme a Manuel Toninelli – dipendente della zona di Leno di Coldiretti Brescia – che ne seguirà la segreteria. Il nuovo coordinatore di Federpensionati Coldiretti ha infatti ricevuto il testimone da Massimo Bolognini, di ANAP Confartigianato.

 

Toninelli Guerino ha ribadito il concetto di crescita costante del Cupla Provinciale di Brescia, da attuarsi tramite la collaborazione di tutte le associazioni sindacali che ne fanno parte.

 

Il CUPLA, presente su tutto il territorio nazionale e composto da 8 associazioni pensionistiche (Federpensionati Coldiretti, CNA Pensionati,  Anap Confartigianato, 50&più Confcommercio, Fipac Confesercenti, Fnpa Casartigiani e Anpa Confagricoltura), ha come fine ultimo quello di chiedere misure reali e incisive a tutela degli anziani e delle loro famiglie, ponendosi come ponte di collegamento tra i pensionati e le istituzioni .

 

Nel prossimo biennio saranno numerosi gli impegni sull’agenda del Cupla Brescia: si comincia il 9 aprile alle ore 10.00 con un convegno presso il Salone Savoldi in Piazzale Repubblica 1,  in cui ci sarà l’occasione di discutere di temi e problematiche comuni a tutti i pensionati.

Presenti all’incontro l’Assessore Marco Fenaroli Assessore alle politiche per la Casa e per la partecipazione dei cittadini alla Giunta Del Bono,  Silvia Bonizzoni Responsabile ufficio di piano dei servizi sociali del Comune di Brescia, Toninelli Guerino coordinatore Cupla e Vice presidente associazione pensionati Coldiretti Brescia e altri esponenti del Cupla.

 

“L’obiettivo che ci prefiggiamo alla vigilia di questo biennio”, conclude il neo-coordinatore Toninelli, “è quello di ottenere una maggiore visibilità al mondo esterno e di far conoscere l’operato del comitato che opera sul territorio per la valorizzazione dei diversi gruppi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.