“La torre delle favole” con “La regina delle nevi” interpretata da Sonia Maria Luce Possentini

LA FIABA

 Era maggio. I bambini già sentivano arrivare l’estate e correvano fuori nel sole. Le rondini volavano sopra i tetti della città. Era una città piccola e bella nata tanto tempo prima vicino al fiume, con case basse e tanti alberi.

In due casette vicine con un piccolo giardino in comune vivevano un bambino di nome Kai e una bambina di nome Gioia. Abitavano porta a porta, si conoscevano da sempre e si volevano bene. Uscivano a giocare in giardino passando sotto l’arco formato da due piante di rose che si arrampicavano e s’intrecciavano. Così, era la rosa il loro fiore preferito e avevano perfino inventato una filastrocca:

 

Se viaggerai per terra per cielo o per mare

Con una rosa ti verrò a cercare

Del suo profumo ti ricorderai

Noi amici per sempre

Nemici mai!

 

Comincia così il racconto de La Regina delle Nevi (liberamente tratto da Hans Christian Andersen) protagonista della Torre delle Favole 2019, giunta alla XVI edizione.

È, soprattutto, una storia di amicizia. E di coraggio.

Gioia e Kai sono due bambini, due compagni che passano tanto tempo insieme, si vogliono bene. Ma un giorno la Regina delle Nevi si porta via Kai, lo rinchiude nel suo palazzo tra i ghiacci, lo priva dei sentimenti e della memoria. Dopo vane ricerche, tutti lo considerano scomparso.

Ma Gioia non si arrende, va a cercarlo. Affronta un lungo viaggio, fatto di molti incontri attraversando fiumi e foreste, in un paesaggio mutevole che dalla sicura tranquillità del giardino di casa con le sue amate rose, porta fino all’altro capo del mondo, tra ghiacci eterni. Un viaggio in cui vince tutte le paure (i pericoli “dentro”) e le avversità (i pericoli “fuori”).

Come Pollicino è il piccolo grande eroe che salva i fratellini e la famiglia dalla fame e dalla morte, così la bambina è la piccola grande eroina che raggiunge l’amico fraterno e lo riporta a casa sottraendolo alla condizione di prigioniero, di lusso solo all’apparenza, deprivato com’è dei beni più preziosi: la libertà e gli affetti. Lo riporta alla vita, con la sola forza dell’amore, unico vero incantesimo più forte di ogni magia, più potente perfino degli incantesimi di una potentissima Regina. Lei, bellissima e affascinante quanto spietata e crudele, unica protagonista adulta in un corollario di adulti comprimari, diventa qui la metafora in chiave sovrumana di un’umanità senza cuore, in cui un potere dispotico e capriccioso detta le regole al mondo. Destinata a restare cristallizzata in una bellezza esteriore che non conosce e non concede aiuto, è sola. Per tenere legato a sé il pur adorante Kai, deve farne una specie di marionetta.

La Regina sa come usare il suo potere, e attraverso quello domina. E il potere, si sa, diventa pericoloso senza controllo, può inebriare chi lo detiene e addormentare chi vi si sottomette, creando un mondo dove l’egoismo e l’interesse diventano la legge.

Ma c’è anche l’altra legge, quella del bene che alberga in ognuno.

Per fortuna, ci sarà sempre qualcuno che non si arrende.

Ci saranno i bambini, le bambine come Gioia.

E le rose, naturalmente.

 

LA TORRE DELLE FAVOLE

in breve

 

Ideata e curata da Sonia Mangoni, è una manifestazione annuale dedicata alla fiaba promossa dal Comune di Lumezzane, con sede principale in Torre Avogadro. Con La Regina delle Nevi illustrata dall’artista Sonia Maria Luce Possentini e pubblicata nel libro edito da Nuages, giunge alla XVI edizione. La produzione è di Visionaria Associazione Culturale, l’allestimento scenografico con installazioni interattive di Scena Urbana. Parte integrante del percorso la Biblioteca delle Favole, a cura di SiBCA Sistema dei Beni Culturali e Ambientali di Valle Trompia in collaborazione con La Vetrina della Provincia di Brescia e la Biblioteca Civica Felice Saleri di Lumezzane. Sono in programma iniziative e attività collegate, incontri, letture, laboratori in collaborazione con enti e associazioni del territorio, gli Amici dell’Arte, Centro Studi e Ricerche Serafino Zani-Unione Astrofili Bresciani, Abibook, Nuova Libreria Rinascita.

Dal lunedì al sabato visite teatralizzate per scuole e gruppi, la domenica pomeriggio per famiglie. 135mila le presenze complessive di questi anni tra visitatori e partecipanti alle varie iniziative collegate. Per questa edizione 3.609 le prenotazioni già raccolte prima dell’apertura. Inaugurazione domenica 3 febbraio alle 17, aperta fino al 17 aprile. www.latorredellefavole.it

 

La Torre delle Favole XVI Edizione

Con LA REGINA DELLE NEVI torna anche quest’anno LA TORRE DELLE FAVOLE, ideata e curata da Sonia Mangoni con il coordinamento di Nicola Salvinelli.

 

Dal 3 febbraio al 17 aprile 2019 in Torre Avogadro

La sede principale della manifestazione è Torre Avogadro a Lumezzane Pieve (Brescia), aperta dal 3 febbraio al 17 aprile.

Promossa dal Comune di Lumezzane e prodotta da Visionaria Associazione Culturale, la Torre delle Favole 2019 sarà inaugurata alle ore 17 di domenica 3 febbraio dal sindaco Matteo Zani e dell’assessore alla cultura Rossana Bossini, alla presenza dell’artista Sonia Maria Luce Possentini.

 

Sonia Maria Luce Possentini Premio Andersen 2107

Sonia Maria Luce Possentini, premio Andersen 2017, è la meravigliosa artista chiamata a partecipare al progetto di quest’anno con le sue illustrazioni, pubblicate nel libro edito da Nuages per La Torre delle Favole.

Numerosi premi e riconoscimenti, pubblicazioni prestigiose, esposizioni collettive e personali contrassegnano il suo percorso operoso, in cui la notevole produzione artistica non è disgiunta da un’intensa attività didattica e laboratoriale, dagli incontri con i lettori piccoli e grandi, da collaborazioni che nascono da intese speciali, come l’esperienza recente di Chouchou e la luna, con le immagini realizzate dal vivo su musiche di Debussy e sul testo poetico di Elisabetta Garilli per l’evento che ha debuttato il 20 gennaio al Teatro Ristori di Verona.

 

Con una fiabesca Regina delle Nevi  

Il tratto fine e personalissimo, di forte impatto estetico, immerge in un’atmosfera delicata e sognante il racconto di una fiaba classica, incantata, piena di magia.

 

Le tavole originali

Le illustrazioni, le cui tavole originali sono esposte al piano terra, sono l’ispirazione per la messa in scena del racconto, in un percorso scenografico teatralizzato che si snoda su più piani nelle sale di Torre Avogadro. Le soluzioni scenografiche, virtuali o materiche, interagiscono con la narrazione in un dialogo continuo che prevede momenti di partecipazione attiva da parte dei visitatori.

 

L’allestimento scenografico multimediale di Scena Urbana

L’allestimento scenografico-multimediale è stato realizzato da Anna Berna, Dario Pasotti, Carlo Lamberti, Andrea Giuliano, Davide Caminati e Luca Chiarini di Scena Urbana. Alla messa in opera hanno contribuito gli studenti della cattedra di Scenografia della Libera Accademia di Belle Arti LABA, sotto la guida dei docenti Andrea Gentili e Andrea Anselmini.

 

Il cielo interattivo

Tra le scenografie interattive inserite del percorso, la novità di quest’anno è il Cielo Magico (una sorta di Tappeto Magico capovolto), con suggestioni visive pensate per coinvolgere i piccoli e i loro accompagnatori.

 

Il percorso teatralizzato

La messa in scena della fiaba è affidata all’interpretazione di Michele D’Aquila, Stefania Mancini, Clara Bonomi e Davide Pellegrini, gli animatori-attori pronti ad alternarsi nell’accompagnare i bambini per far vivere loro un’esperienza avvincente e divertente.

 

Le visite e le prenotazioni

Le visite teatralizzate sono in programma dal lunedì al sabato per le scuole dell’infanzia e primarie e per i gruppi (prenotazioni all’Ufficio Comunicazione 030 8929272 -245) e per tutti i visitatori la domenica pomeriggio (alle ore 15, 16 e 17 fino a esaurimento dei posti disponibili, prenotazioni in Torre Avogadro allo 030 8971245).

 

La Biblioteca delle Favole  

La Biblioteca delle Favole, ampliata nelle sale al piano terra, presenta la produzione editoriale dell’artista e un’articolata selezione tematica. Dopo la chiusura della manifestazione in Torre Avogadro, la mostra bibliografica a cura di SiBCA Sistema dei Beni Culturali e Ambientali di Valle Trompia in collaborazione con La Vetrina della Provincia di Brescia e la Biblioteca Civica Felice Saleri di Lumezzane circuiterà in vari comuni del territorio.

Il grande Tappeto-gioco della Regina delle Nevi, realizzato grazie a Modulgrafica Caldera, e i giochi della Città del Sole completano lo spazio dedicato all’accoglienza.

 

Il libro pubblicato da Nuages

La Regina delle Nevi è in vendita al bookshop, ed è consultabile nella Biblioteca delle Favole.

Il nuovo libro si aggiunge alla collana dedicata creata da Nuages, storica galleria e casa editrice milanese specializzata nell’illustrazione fondata da Cristina Taverna, che da anni collabora con la Torre delle Favole.

 

Le attività collaterali tra incontri e laboratori con l’artista e iniziative in biblioteca 

Il calendario di iniziative intorno alla Regina delle Nevi vedrà Sonia Maria Luce Possentini protagonista di due appuntamenti: un incontro per famiglie e a seguire firmacopie (sabato 23 marzo a partire dalle ore 16 a cura di e presso la Nuova Libreria Rinascita di Brescia) e il laboratorio creativo La ballata della neve (aperto a tutti a partire dai 7 anni, domenica 24 marzo alle 14.30 presso la sede degli Amici dell’Arte di Lumezzane, gratuito dietro prenotazione).

Torneranno i Giovedì della Biblioteca Civica Felice Saleri, che con SiBCA coordina l’intero pacchetto delle attività collaterali, declinati in tre appuntamenti di cui due a cura di Abibook, con letture e laboratori creativi a tema (21 febbraio, 14 marzo e 11 aprile, ore 16).

 

La collaborazione con gli Amici dell’Arte

La collaborazione continuativa con gli Amici dell’Arte di Lumezzane prevede un programma coordinato da Rosangela Zipponi e Neris Pasquariello, con l’attività In viaggio con Gioia nelle scuole primarie (tra febbraio e marzo) e il laboratorio per famiglie Teatrini fantastici & giardini di ghiaccio (per adulti e bambini a partire dai 6 anni, il 7 aprile alle 15 presso la sede dell’associazione).

La partecipazione alle attività collaterali è gratuita. Per le relative informazioni e prenotazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Felice Saleri, tel. 030 8929259–260.

 

Le Favole del cielo al Planetario

Al Planetario di via Mazzini si ripropongono Le Favole del cielo a cura del Centro Studi e Ricerche Serafino Zani-Unione Astrofili Bresciani (14 febbraio, 10 marzo, 7 e 11 aprile; info osservatorio@serafinozani.it).

 

Superate le 135mila presenze nelle 15 edizioni precedenti

Ogni anno, visitano La Torre delle Favole migliaia di alunni e gruppi familiari.

É stato superato lo scorso anno il traguardo delle 135mila persone, coinvolte in 15 anni di programmazione sia in Torre Avogadro che nei vari luoghi di iniziative collegate (laboratori, letture, spettacoli, mostre bibliografiche, riallestimenti).

 

Verso quota 4mila le prenotazioni all’apertura

Per questa edizione si sono finora accreditate le scuole di una quarantina comuni, da Lumezzane e limitrofi a tutto il territorio provinciale, ad alcune zone del bergamasco e del trentino, per un totale (prima dell’inaugurazione) di 3mila e 609 presenze.

 

Informazioni e prenotazioni

Per scuole e gruppi info e prenotazioni presso l’Ufficio Comunicazione allo 030.8929272 -245.

Per partecipare alle visite teatralizzate domenicali e festive è richiesto l’acquisto del libro La Regina delle Nevi per ogni gruppo di prenotazione (massimo 6 persone), con info e prenotazioni in Torre Avogadro 030 8971245 negli orari di apertura (in settimana dalle 9 alle 12, la domenica dalle 14.30 alle 18).

 

 

INGRESSO  ORARI  INFORMAZIONI

 

La partecipazione alla visita teatralizzata della Torre delle Favole è vincolata all’acquisto del libro La Regina delle Nevi per ogni classe (visite scolastiche) o per ogni gruppo familiare (visite festive, gruppo di un massimo di 6 persone).

Non è consentito l’accesso libero alle sale della Torre durante le teatralizzazioni.

 

 

ORARI

 

dal lunedì al sabato visite teatralizzate per scuole e gruppi

su prenotazione allo 030 8929272 – 245

 

domeniche e festivi visite teatralizzate per tutti alle ore  15 – 16 – 17

su prenotazione negli orari di apertura della Torre 030 8971245 

orario di apertura domenicale 14.30 – 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.