Il Leonardo vince come Miglior Laboratorio a BergamoScienza

Un altro traguardo importante per il Liceo Leonardo di via Balestrieri ed un nuovo risultato, commenta il dirigente prof. Massimo Cosentino,  che “ci riempie d’orgoglio e di soddisfazione”. La Segreteria generale e la Presidenza dell’Associazione BergamoScienza, organizzatori dell’omonima manifestazione cui l’istituto cittadino ha partecipato nella settimana dall’8 al14 Ottobre scorso, ha comunicato alla dirigenza che la scuola è vincitrice del Premio “Miglior Laboratorio” svoltosi durante la XVI Edizione del Festival BergamoScienza 2018.

La Commissione ha deciso di assegnare il premio al “Leonardo”, consistente in una borsa di studio, con le seguenti motivazioni: “La scuola partecipa per la prima volta al Festival. La preparazione del laboratorio su Paul Klee e la matematica ha coinvolto gli studenti di terza in una ricerca durata più di 120 ore. Tutta la classe ha viaggiato tra Brescia e Bergamo per un’intera settimana. Attraverso suoni ed exhibits interattivi gli studenti hanno guidato il visitatore alla scoperta di un aspetto poco conosciuto della concezione artistica di Klee, della sua attività di insegnante e del suo “pensiero geometrico”. Il laboratorio ha coinvolto brillantemente i visitatori ed è facilmente riproponibile nelle scuole superiori”.

L’iniziativa è stata svolta nell’ambito del progetto didattico pluridisciplinare di Alternanza Scuola Lavoro e presentata in anteprima alla fine di Settembre nella sede del “Leonardo” quale project work sviluppato con la ex classe 3O (attuale 40) dell’indirizzo Scienze Applicate, con il coordinamento del prof. Roberto Giunti. Si tratta di un percorso unico fra matematica, arte e musica, volto all’analisi di quegli aspetti ancora poco esplorati del mondo di Paul Klee, fra i più importanti artisti del ‘900, inesausto esploratore di figure matematiche (al punto di porre la geometria nel cuore delle sue lezioni al Bauhaus).

Nella visita guidata proposta a BergamoScienza, il visitatore ha potuto ammirare gli schizzi geometrici di Klee resi interattivi con il software apposito, una serie di dispositivi che riproducono le geometrie di Klee, opere pittoriche di Klee da visionare su touch-screen (lavagne LIM) e infine musica dal vivo. Paul Klee infatti – forse non tutti lo sanno – era musicista e molti suoi dipinti si rifanno a concetti musicali (tutto il materiale informatico è stato reso inoltre disponibile nel sito di GeoGebra: https://www.geogebra.org/m/ecpS5dmd

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.