Pulizia dei canali a Botticino Sera e San Gallo per prevenire

Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Botticino nella prevenzione di fenomeni connessi al rischio idrogeologico con i lavori di qualifica e miglioramento dei canali “Longhetta” e “Gas” e delle canalette poste in località Case Oprandi a San Gallo.

Nei mesi scorsi sono stati approntati lavori di messa in sicurezza con la rimozione di rovi, arbusti e rami secchi e con la pulizia di residui terrosi dal fondo delle canalette in località Case Oprandi a San Gallo e con l’asportazione del residuo terroso posto all’interno dell’alveo di scorrimento dei canali “Longhetta” e “Gas”.

Nella zona di San Gallo il lavoro effettuato è fondamentale per garantire il normale deflusso dell’acqua in un’area oggetto in passato di frane e smottamenti e oggi costantemente monitorata. A causa delle pendenze e dei dislivelli dei luoghi, i lavori sono proseguiti per 4 giorni e sono stati realizzati prevalentemente a mano da personale specializzato.

Per i canali di Longhetta e Gas, in località Molino Prati, i lavori di pulizia hanno riguardato l’alveo di due arterie di scolo fondamentali per il deflusso a valle delle acque piovane e sono stati effettuati con l’ausilio di specifici mezzi meccanici.

Paolo Rabaioli, Assessore ai Lavori Pubblici, ed Elena Maccaferri, Assessore alla Protezione Civile, sottolineano l’importanza dei lavori effettuati e ribadiscono l’impegno dell’Amministrazione nel proseguire con l’opera di miglioramento dello stato dei canali, per garantire la massima sicurezza ai propri cittadini, infatti nonostante la gravità dei recenti avvenimenti meteorologici nel territorio del Comune di Botticino non si sono rilevati particolari disagi.

Questi ultimi lavori messi in opera si aggiungono agli altri interventi effettuati durante tutto il mandato della Giunta guidata dal Sindaco Marchese, in attesa di iniziare i lavori previsti dal progetto più importante, finanziato con i 2,2 milioni che la Regione Lombardia ha concesso ai Comuni di Botticino e Rezzato, per gli interventi di mitigazione dei fenomeni di allagamento indotti dal torrente Rino-Musia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.