Leonessa Corse: un altro fine settimana da incorniciare

Ennesimo fine settimana da urlo per la Leonessa Corse che nei due ambiti nei quali era impegnata ha portato in alto i propri colori.

In ordine cronologico, primo protagonista è stato Andrea Mazzocchi, giovane piacentino impegnato nel Rally 2Valli, ultimo round del Campionato Italiano Rally. La gara superlativa del pilota della Vieffecorse e della sua navigatrice Silvia Gallotti, si è concretizzata con un secondo posto di classe R2B e che ha permesso di confermare la seconda piazza sia tra gli Junior che nel Trofeo Peugeot 208.

“Abbiamo dato tutto- ha dichiarato Mazzocchi- pur sapendo che la matematica non ci favoriva. Abbiamo iniziato con un assetto poco congeniale che abbiamo modificato nel corso della gara arrivando a buone soluzioni. Noi dovevamo fare il nostro sperando poi nella buona sorte; alla fine abbiamo conseguito un altro bel piazzamento che ci dà comunque morale: il nostro passo è quello dei primi!”

In Friuli Venezia Giulia, alla cronoscalata Cividale Castelmonte valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, il bresciano Mauro Soretti ha incantato con la sua Subaru Impreza. Terzo assoluto con una vettura di categoria E1+3000 è un risultato da incorniciare perché maturato in un contesto ricco di avversari (oltre 200!) e auto di grande valore. Dopo aver “sondato il terreno” nelle qualifiche, Soretti ha dato il meglio di sé nelle due manche cronometrate fissando il tempo totale in 6’51″13 frutto di un ottimo 3’26″34 e di un incredibile 3’24″79. Quasi superfluo dire che il podio assoluto del pilota della Leonessa Corse corrisponda  alla vittoria di categoria E1+3000; al traguardo, la vettura di Soretti era la prima a “ruote coperte”.

“Finalmente una gara senza inconvenienti di natura meccanica o meteorologica: mi sono potuto concentrare sulla strada e sulla mia guida; è per me un motivo di orgoglio aver eguagliato il tempo record di Karl Schagerl, uno dei maggiori esponenti della disciplina nella categoria E1 oltre 3000. La Cividale è una gara a sé: percorso stretto e tecnico che da fare quasi in apnea; l’adrenalina che dà questa gara è unica e aver battagliato con la Lamborghini di Di Fant ha reso ancor più bella la vittoria! Ora in classifica del TIVM Nord sono primo, motivo per il quale sto valutando di essere al via di Orvieto tra una settimana.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.