Beffa sulla sirena, ma il segnale è forte e chiaro: la Germani Basket Brescia c’è

Una tripla a fil di sirena di Ronald Moore regala a Varese la prima vittoria stagionale contro la Leonessa. che lotta per 40′ ma è costretta ad arrendersi alla Openjobmetis solo nel vibrante finale. A Masnago finisce dunque 81-80 con un sontuoso Avramovic indiscusso MVP della sfida con 30 punti e 10/19 dal campo. Il miglior realizzatore della Leonessa è invece Jordan Hamilton, che chiude con 20 punti a referto ma lascia anzitempo il parquet di gioco per i 5 falli personali spesi.

Fin dalle prime battute di gioco si intuisce che sarà una partita avvincente. Le due squadre si fronteggiano animatamente rispondendo l’una ai canestri dell’altra a stretto giro di posta. Il primo quarto arride alla Germani che spara a bersaglio 5 triple in 10 minuti, trovando fin da subito una continuità da dietro l’arco assente nelle precedenti partite. Varese si affida ad Avramovic per recuperare il minimo distacco nella seconda frazione di gioco. La guardia serba chiude i primi 20 minuti con 21 punti sui 43 di squadra e permette a Varese di chiudere avanti all’intervallo lungo (43-41).

Reazione rabbiosa della Leonessa al rientro dagli spogliatoi. La squadra di Diana stringe le maglie in difesa complicando non poco la vita all’attacco varesino. Dopo aver toccato il +7 di vantaggio, la Leonessa è costretta a subire il veemente ritorno della Openjobmetis che piazza un parziale di 10-0 con Avramovic e Scrubb protagonisti e spedisce la partita all’ultimo quarto sul punteggio di 66-64.

L’ultimo quarto è una continua altalena di parziali che rendono la partita avvincente. Hamilton mette a referto il suo punto numero 20 prima di commettere il fallo di sfondamento che lo estromette dalla partita. Entrando nell’ultimo vibrante minuto di gioco, Allen spara a bersaglio la tripla del sorpasso per Brescia che però non monetizza due tiri da sotto canestro susseguenti a due rimbalzi catturati. Sale dunque in cattedra Moore che, dall’altra parte, piazza la tripla della vittoria lasciando solo tre secondi sul cronometro. All’ultimo secondo, Sacchetti subisce fallo, gli arbitri non fischiano e sull’errore di Vitali dalla lunga distanza si spengono le speranze della Germani di tornare a casa con i due punti. A Masnago finisce 81-80.

 

 

OPENJOBMETIS VARESE-GERMANI BASKET BRESCIA 81-80  (21-22, 43-41, 66-64)
Openjobmetis Varese: Archie 14 (4/4, 2/7), Avramovic 30 (5/11, 5/8), Gatto ne, Iannuzzi 0 (0/3), Natali, Scrubb 13 (1/5, 3/6), Verri ne, Tambone 2 (0/4), Cain 3 (1/3), Ferrero 8 (0/2, 2/3), Moore 11 (1/2, 3/6), Bertone (0/1). All: Caja
Germani Basket Brescia: Allen 15 (1/3, 4/8), Hamilton 20 (4/5, 4/11), Ceron (0/3), Abass 17 (2/5, 3/3), Vitali 7 (1/1, 1/3), Laquintana 1 (0/2), Caroli ne, Mika 4 (2/4), Beverly 3 (1/4), Zerini, Moss 7 (2/3, 1/3), Sacchetti 6 (1/1, 0/2). All: Diana
Arbitri: Lo Guzzo, Sardella e Galasso
Note: Tiri da 2: Varese 12/30 (40%), Brescia 14/28 (50%) – Tiri da 3: Varese 15/34 (44%), Brescia 13/33 (39%) – Tiri liberi: Varese 12/17 (71%), Brescia 13/17 (76%) – Rimbalzi: Varese 30 (22 RD, 8 RO), Brescia 41 (31 RD, 10 RO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *