Cos’è un rubinetto termostatico: pro e contro nell’installazione

Negli ultimi anni grazie alla tecnologia abbiamo imparato a convivere con nuove soluzioni in grado di migliorare e facilitare la nostra vita. Uno degli ambiti maggiormente interessati dalle nuove tecnologie riguarda l’arredamento e l’oggettistica per la casa.

 

La cucina, in particolar modo, è stata rivoluzionata grazie alle nuove tecnologie. In cucina, ad esempio, i rubinetti (qui una vasta selezione) hanno cambiato pelle diventando sempre più hi-tech. È il caso del rubinetto termostatico, un particolare tipo di miscelatore in grado di erogare e mantenere costante la temperatura dell’acqua per tutta la durata della doccia. Modulando la portata dell’acqua in caso di aperture di nuove utenze, mantiene infatti la temperatura dell’acqua sempre costante. Il Miscelatore Termostatico è dotato, appunto, di una valvola termostatica interna, che miscela continuamente acqua calda e fredda per mantenere il flusso in uscita alla temperatura preimpostata.

 

I primi miscelatori termostatici sono comparsi circa trent’anni fa. Ma, la continua evoluzione e ricerca di soluzioni innovative hanno permesso di arrivare a strumenti di affidabilità proverbiale, di estrema precisione nella gestione della temperatura e di grande velocità di reazione.

 

Per ottenere i benefici di un’acqua ad una temperatura sempre ideale, è sufficiente installare in casa un miscelatore e dei rubinetti termostatici. Il miscelatore è un dispositivo nascosto alla vista che serve per mantenere il calore dell’acqua costante, indipendentemente dalla temperatura di produzione. Il miscelatore è collocato nella centrale termica sulle colonne montanti dell’acqua calda oppure nelle immediate vicinanze di caldaie murali e bollitori di accumulo. Nelle diverse stanze, invece, vengono posizionati i rubinetti termostatici o di tipo tradizionale. Infatti, è possibile predisporre la casa in modo che l’acqua esca alla stessa temperatura ovunque oppure solamente in singoli ambienti o rubinetti. In questo caso ci sarà un rubinetto termostatico centrale (per regolare il livello della temperatura di tutti i rubinetti) e vari rubinetti termostatici individuali per regolare il calore dell’acqua nei diversi punti di prelievo.

 

Il miscelatore termostatico offre tre importanti vantaggi: sicurezza, comodità e convenienza.

 

Sicurezza. La temperatura dell’acqua preimpostata rimane costante per tutta la durata della doccia. Non sussiste quindi il rischio di scottature accidentali a causa di un aumento improvviso della temperatura o di docce fredde a causa di una riduzione della stessa temperatura.

 

Comodità. I miscelatori termostatici mantengono la temperatura preimpostata, consentendoti il massimo relax durante la doccia. Se si interrompe il flusso dell’acqua (ad es. per fare lo shampoo), quando si riattiva il termostatico la temperatura dell’acqua sarà identica a quella precendete la chiusura.

 

Risparmio. L’installazione di un miscelatore termostatico consente un risparmio di acqua e di energia. Grazie alla sua efficienza, il miscelatore termostatico può essere ammortizzato in breve tempo.

 

Si tratta, dunque, di una soluzione molto comoda e pratica e che proprio per questi due motivi è sempre più utilizzata all’interno delle abitazioni che puntano ad un design innovativo ed alla comodità degli elementi utilizzati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.