Lo stabilimento di Manerbio, Finchimica, punta sul mercato austriaco

Finchimica, la nota società di Manerbio, ha scelto l’Austria come nuovo terreno di investimento: quest’azienda che opera nel settore della ricerca e della produzione di fitofarmaci ha infatti deciso di rafforzare ulteriormente la propria presenza all’estero. L’azienda del Gruppo Finagro ha infatti ottenuto la registrazione del nuovo prodotto Azoxystrobina 250SC: il suddetto verrà commercializzato sul territorio austriaco sotto l’etichetta “Azofin” e coprirà una ampia varietà di colture. Per quanto concerne la sua commercializzazione, ciò avverrà grazie all’affiancamento dell’azienda distributrice austriaca Plantan Austria.

Azoxystrobina 250SC: di cosa si tratta?

Il prodotto di punta che permetterà allo stabilimento di Manerbio, Finchimica, di penetrare sul mercato austriaco sarà proprio l’Azoxystrobina 250SC: un fitofarmaco fungicida che potrà essere utilizzato per proteggere un gran numero di colture agricole (circa 50) da una vasta serie di malattie. Di cosa si tratta, nello specifico? L’Azoxystrobina è una sostanza caratterizzata dalla sua proprietà trans-laminare: ciò vuol dire che agisce sia sulla superficie del fogliame, sia in profondità, dato che una parte della suddetta viene assorbita dalla pianta. Inoltre, ha un altro grande vantaggio: tende a distribuirsi in modo omogeneo dentro alle foglie, così da proteggerle in modo molto più efficace.

Qual è l’utilità dell’Azoxystrobina 250SC?

Per quanto concerne i suoi potenziali utilizzi, l’Azofin è un fungicida che risulta particolarmente utile per mettere al riparo le colture da insetti come le api e imenotteri come i bombi. Fra le tante varietà di piante che possono essere protette con l’Azofin, troviamo anche i pomodori, le patate e le cucurbitacee come zucche, zucchine, cocomeri e cetrioli. Da queste informazioni, risulta chiara l’utilità di questo prodotto: lo spettro di colture che si prestano all’uso dell’Azoxystrobina 250SC è, infatti, davvero notevole.

Finchimica: l’Austria nuova tappa di espansione

Finchimica, con l’ingresso in Austria, andrà a completare un set di investimenti esteri già molto nutrito: le altre attività registrative dell’azienda già includono paesi come il Brasile, gli Stati Uniti d’America, l’Australia e la Cina, insieme ad altri paesi europei. Si tratta di una strategia che mira all’espansione dell’azienda nel settore dei principi attivi e dei fitofarmaci anche presso lidi esteri. In Austria, poi, risulterà determinante la collaborazione con la già citata Plantan: uno dei distributori più importanti del territorio. D’altronde le potenzialità dell’Azoxystrobina risulteranno molto utili a tanti coltivatori locali: anche per via del fatto che si parla di un fitofarmaco con un intervallo di sicurezza piuttosto breve, e caratterizzato dalla possibilità di ottenere molti vantaggi con l’uso di una quantità minima di prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.